Pasta con cipollotti e acciughe

Tempo di cottura: 40 minuti

È un primo piatto povero. Un’idea non nuova nell’essere ma diversa nel presentarsi. Cipolla, acciughe, prezzemolo. Dal bagnetto verde in Piemonte passando per la Spagna e il Portogallo fino alla Russia questo abbinamento, apparentemente povero, è molto remunerativo per le nostre papille gustative. Rimaniamo sempre in tema carboidrati, di fatti, lo abbiamo tolto da un crostino accompagnandolo a una pasta.


Pasta con cipollotti e acciughe: ingredienti (2 porzioni)

Pasta fresca: 300g Cipollotti: 350g (1mazzetto)
Acciughe dissalate: 40g (15filetti) Aceto: 5g (1cucchiaino)
Olio evo: q.b. Sale: q.b.
Olio di semi o girasole: 2 tazze Acqua frizzante fredda: 40g
Farina 00: 60g

Procedimento

Prendiamo la pasta fresca e, aiutandoci con una spolverata di semola, la stendiamo con un mattarello. Se avete nonna papera prego, fate pure. Raggiungiamo lo spessore di 3mm. Il lavoro sarà pronto quando avremo ottenuto un rettangolo. Spostiamo i lembi e uniamoli al centro; poi li sovrapponiamo e li tagliamo (spessore 3mm). Mettiamo da parte la pasta e prepariamo la salsa di cipollotti (prima consistenza). Lasciamo 2 cipollotti da parte, i rimanenti li affettiamo sottili e li poniamo in una pentola, 400ml di acqua, con 1 pizzico di sale.

Ritorniamo ai cipollotti. Quando l’acqua avrà lo stesso volume dei cipollotti frulliamo. Avrà una consistenza apparentemente liquida, l’ideale per mantecare la pasta. Iniziamo a bollire l’acqua per la pasta ( 2l acqua e 14g di sale grosso l’equivalente di 1 cucchiaio). Andiamo a friggere ma non prima di aver preparato il pentolino con l’olio di semi.

Mentre l’acqua bolle e l’olio scalda tagliamo a julienne i 2 cipollotti che abbiamo messo da parte, avendo cura di infarinarli leggermente. Velocemente prepariamo la pastella. Acqua frizzante e farina. Immergiamo i cipollotti prima nella pastella e poi nell'olio caldo. Facciamoli dorare e poi li poniamo su un foglio di carta assorbente. L’acqua bolle. Caliamo la pasta e la cuociamo per 2/3 minuti. La scoliamo e la incorporiamo alla crema di cipollotti. Mantechiamo 2 minuti con un filo di olio evo. Assembliamo il piatto e buona povertà.

Se non avete tempo di fare la pasta fresca quella secca andrà benissimo. Spaghetto o linguina sono tra i miei preferiti. La salsa di acciughe può essere conservata in frigo. Si accompagna bene anche su una fetta di pane e può, tra l’altro, donare carattere a delle semplici patate bollite.

Buon appetito!

テキスト