Soffice chiffon cake, la mia ricetta


ciffoncake ricetta

Tempo di preparazione: 20 minuti

Harry Baker non era un pasticcere ma amava i dolci. Nel 1927 perfezionò la sua musa, la Chiffon cake, creatura soffice, morbida ed alta, le cui versioni furono inizialmente alla frutta, all’arancia, al pompelmo e all’albicocca. Originariamente era a base di soli albumi d’uovo, oggi vengono utilizzati anche i tuorli d’uovo. La consistenza è spumosa, soffice, morbida, infatti per la cottura viene utilizzato uno stampo speciale, con un foro al centro, alto ai lati e profondo. La sua morbidezza e leggerezza, vi accompagnerà e coccolerà in qualsiasi momento della giornata.



Chiffon cake: ingredienti

Uova grandi: 3 Zucchero: 90g
Olio di girasole: 45g Farina: 40g
Amido di mais: 40g Cannella: 1g
Latte o acqua: 50g Stampo: 18cm

Procedimento

Setacciamo insieme farina, amido di mais e cannella. Separiamo i tuorli d'uovo dagli albumi e raffreddiamo questi ultimi in frigorifero mentre procediamo con il lavoro. Riscaldiamo il forno a 180°C.

Iniziamo

Aggiungiamo metà dello zucchero ai tuorli d'uovo sbattuti e mescoliamo con un mixer (meno di un minuto).
Quando la miscela è abbastanza densa, consistenza tipo la salsa maionese, aggiungiamo poco alla volta l'olio di girasole e il latte, continuiamo a mescolare con un mixer a mano(la versione senza latticini sostituisce il latte vaccino con l'acqua).
Aggiungiamo la farina e la cannella e mescoliamo, con la frusta, fino a quando l'impasto non presenterà più tracce di farina. Appena pronto mettiamo l’impasto da parte.

Meringa

Togliamo gli albumi dal frigorifero. Lo zucchero, quello rimanente, aggiungiamolo delicatamente agli albumi mescolando con un mixer ad alta velocità. Occorrono circa 5 minuti per ottenere una miscela soda e spumosa, quindi, continuiamo riducendo al minimo la velocità del mixer, all'ultimo minuto, al fine di creare una consistenza soffice e vellutata. Il risultato ottimale è raggiunto quando, capovolgendo la ciotola, non cade nemmeno una goccia sul piano di lavoro.

Mescolare l'impasto e la meringa.

Incorporare, gradualmente, la meringa all’impasto, avendo cura di mescolare rapidamente con una frusta. Versiamo l'impasto nello stampo, lasciamolo cadere lentamente e agitiamo, un paio di volte, con un movimento rotatorio, per eliminare l'aria. Impostiamo il forno a 170°C e cuociamo per circa 40 minuti.

Quando diventa gonfio e inizia a colorarsi d’oro controlliamo, con uno stuzzicadenti, per assicurarci che sia cotto completamente. Se è cotto al punto giusto, togliamolo dal forno. La torta chiffon deve essere raffreddata, a testa in giù, per evitare che si restringa. Dopo il raffreddamento rimuoviamo la torta dallo stampo con un coltello o un utensile simile. Et voilà, la “Musa” è pronta.

Prima di creare la meringa assicuriamoci che la ciotola che stiamo usando (preferibilmente in alluminio o in vetro) sia priva anche di una sola goccia di grasso o di acqua. Puliamo bene con la carta da cucina, ci aiuterà a prevenire errori. Gli albumi raffreddati e lo zucchero aumentano la stabilità e la consistenza della schiuma.

Cosa controllare quando si fallisce

Le torte chiffon sono fatte con ingredienti semplici e richiedono pazienza e tanto lavoro, a volte, purtroppo, potremmo fallire nella preparazione. In tal caso, verifichiamo i seguenti passaggi:

Se si forma una spazio vuoto tra la base dello stampo e l’impasto

Indica che la temperatura del forno è bassa o il tempo di cottura è breve. Io ho cucinato l’impasto a 170C° ma, a seconda delle abitudini del vostro forno, cuocete a 180C° gradi.

Se l’impasto si restringe

E molto probabile che ciò avvenga se il tempo di cottura è troppo breve, o se l'impasto non viene capovolto durante il processo di raffreddamento, o se viene rimosso dallo stampo prima che si sia raffreddato. Altra criticità:l'impasto potrebbe non essere stato ben amalgamato oppure nel corpo dell’impasto la meringa si è addensata.

Buon appetito!

テキスト